Passa al contenuto principale
Ricerca
L’energia è importante

L’energia è importante

Con il crescere del numero di persone che utilizzano l’energia per migliorare la propria vita, si stima che nel 2040 il fabbisogno energetico mondiale sarà di circa il 25% superiore rispetto ai livelli del 2015.

Per soddisfare la domanda di energia in modo sicuro, affidabile e a costi accessibili – mitigando allo stesso tempo i rischi e gli impatti ambientali – saranno necessarie tecnologie avanzate, l’ampliamento degli scambi commerciali e maggiori investimenti. Occorrerà innovazione. E serviranno anche scelte intelligenti e concrete da parte dei governi, dei singoli individui e delle imprese.

L’intento del Rapporto sugli Scenari Energetici è di comprendere i fattori che determinano i fabbisogni energetici mondiali e le possibili opzioni per soddisfarli. Con la pubblicazione di questo Rapporto la ExxonMobil si augura di contribuire a diffondere la conoscenza di queste tematiche tra l’opinione pubblica, le imprese e le istituzioni. L’energia è importante per tutti e ognuno ha un ruolo da svolgere nel delineare il futuro panorama energetico.

L’energia da qui al 2040: sette cose da ricordare

Quello dell’energia è uno dei temi più complessi ed è influenzato da innumerevoli fattori. In questo contesto si possono individuare sette temi principali che svolgeranno un ruolo fondamentale nella definizione del panorama energetico mondiale da qui al 2040.

  • L’energia è alla base della crescita economica

    Alti livelli di crescita significano un aumento degli standard di vita. A livello mondiale, il ceto medio raddoppierà nei prossimi 15 anni. Accelerando la crescita aumentano anche i consumi. La domanda di energia aumenta al crescere delle persone che chiedono accesso a beni quali abitazioni con aria condizionata, automobili, smartphone ed elettrodomestici come frigoriferi e lavatrici.

  • I paesi non-OCSE fanno da traino alla domanda di energia

    Il continuo processo di urbanizzazione in Cina e in India, con lo spostamento della popolazione dalle zone rurali alle città, contribuirà a trainare la crescita economica. Si stima che la Cina sarà il paese che contribuirà maggiormente alla crescita del Prodotto Interno Lordo (PIL) globale. Anche l’India vedrà una forte crescita, raddoppiando la sua quota di PIL a livello mondiale.

  • Il mix energetico mondiale si evolve

    Il mix energetico continuerà a diversificarsi al passo con la crescita delle economie del mondo e i cambiamenti delle politiche nazionali. Il nucleare e le rinnovabili aumenteranno la propria quota in modo significativo e il gas naturale è la fonte energetica che vedrà la crescita maggiore. La diversificazione delle fonti energetiche sarà il riflesso di fattori economici e del progresso tecnologico, come anche di politiche tese alla riduzione delle emissioni.

  • Il petrolio rimane la principale fonte di energia a livello mondiale

    Il petrolio continuerà a svolgere un ruolo predominante nel mix energetico e la sua domanda sarà trainata dai carburanti per i trasporti e dalle materie prime per il settore chimico. Queste ultime sono utilizzate per produrre materie plastiche e altri materiali avanzati che offrono vantaggi anche in termini di efficienza energetica sia ai produttori che ai consumatori.

  • Il gas naturale è la fonte di energia con la maggiore crescita

    Il gas naturale crescerà più di qualsiasi altra fonte di energia e rappresenterà un quarto del fabbisogno energetico mondiale nel 2040. L’abbondanza e la versatilità del gas naturale stanno contribuendo allo spostamento a livello mondiale verso questa fonte a più bassa intensità di carbonio per utilizzi nella produzione elettrica e, allo stesso tempo, consentono di disporre di un’opzione emergente come carburante per alimentare alcune tipologie di trasporti.

  • Opzioni "cost-effective" per la riduzione delle emissioni di CO2

    Soddisfare la crescente domanda di energia deve andare di pari passo con la ricerca di soluzioni costruttive per mitigare il rischio dei cambiamenti climatici. Questo processo è sostenuto dal continuo spostamento verso fonti energetiche a più bassa intensità di carbonio nel campo della produzione di energia elettrica e dall’aumento dell’efficienza energetica in tutti i settori. Si stima che le emissioni globali di CO2 correlate all’energia raggiungeranno il picco tra il 2030 e il 2040, nonostante il PIL globale andrà a raddoppiare da qui al 2040.

  • Il potenziale della tecnologia

    Con la costante accelerazione dello sviluppo tecnologico, è probabile che emergano nuove soluzioni – non ancora definite – che contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi energetici e ambientali. I recenti progressi tecnologici stanno promuovendo una maggiore efficienza energetica, rallentando la crescita della domanda, e aprendo nuove opzioni di approvvigionamento energetico anche nel settore del petrolio e del gas naturale non convenzionali, nel nucleare e nelle rinnovabili.

Chiudere