Passa al contenuto principale
Ricerca

La raffineria ESSO di Augusta

La raffineria Esso di Augusta è un sito operativo della Esso Italiana.

È ubicata in Sicilia, in provincia di Siracusa, nella rada di Augusta al centro del Mar Mediterraneo. In quanto vicina alle fonti di approvvigionamento del greggio e alle principali destinazioni del mercato mondiale dei prodotti finiti è considerata in posizione strategica per le operazioni di raffinazione del greggio.

Nata nel 1949, entra in produzione nel 1950, con la denominazione di RASIOM (Raffinerie Siciliane Olii Mineriali). Dal 1961 la raffineria è proprietà della Esso Italiana in cui viene incorporata per fusione nel 1972, assumendo il nome di Esso Italiana Raffineria di Augusta.

Il sito riceve il greggio e altre materie prime/semilavorati principalmente via mare. Raffineria “complessa”, possiede impianti sia per la raffinazione primaria che di conversione per la trasformazione in prodotti finiti. Dispone, inoltre, di impianti per la produzione di basi lubrificanti, paraffine e bitumi.

I prodotti finiti sono spediti dalla raffineria via mare, via terra, via tubo.

Via mare vengono spediti: gasoli, benzine, kerosene, prodotti aviazione, olio combustibile, lubrificanti, paraffina, bitume e propilene. Alcuni di essi – come bitume, propano e prodotti aviazione – sono spediti anche via terra.
Inoltre la Raffineria è connessa via tubo con il limitrofo deposito Esso per il trasferimento di prodotti autotrazione e con altri siti industriali vicini con i quali interscambia prodotti vari.

La raffineria di Augusta conduce le proprie attività condividendo l’obiettivo della collettività di salvaguardare l’ambiente ed è impegnata nel continuare a migliorare i propri risultati anche in campo ambientale.
Dal 2007 al 2016, la Esso Italiana ha investito circa 310 milioni di euro nella raffineria di Augusta, circa 175 milioni dei quali in progetti di efficienza energetica, sicurezza, salute e ambiente.

Nello stesso periodo la raffineria di Augusta ha ridotto in maniera significativa le proprie emissioni di ossidi di azoto (di circa il 33%), di ossidi di zolfo (di circa il 42%), di composti organici volatili (di circa l’84%) e di anidride carbonica (di circa l’8%).

A fine 2013 è entrata in funzione una nuova unità di cogenerazione. Il progetto rappresenta un investimento importante che ha migliorato l'efficienza energetica e l’affidabilità della raffineria, rendendola indipendente dal punto di vista dell’approvvigionamento energetico e riducendo al contempo le emissioni.

La raffineria in cifre

  • Superficie di raffineria: circa 2,2 milioni di metri quadrati
  • Personale diretto: circa 600 dipendenti
  • Capacità tecnico-bilanciata: 8 milioni di tonnellate all'anno (dati all’1/1/2016)
  • Operazioni di carico:
     via mare: circa 1.000 navi all’anno presso 2 pontili dotati di 7 punti d’attracco
     via terra: circa 1.000 autobotti al mese attraverso 10 pensiline di carico
  • Capacità di stoccaggio: 273 serbatoi; circa 3 milioni di metri cubi
  • Produzione energia elettrica e vapore: potenza nominale dei generatori pari a 61,1 MW; produzione vapore pari a 600 tonnellate all’ora
  • Certificazioni: Sistema di Gestione Qualità - ISO 9001; Sistema di Gestione Ambiente - ISO 14001

Per contattarci

ESSO Refinery in Augusta (info in english)

Chiudere