Passa al contenuto principale
Ricerca

27 giugno 2018

I ragazzi del Campo Scuola della Protezione Civile in visita alla Raffineria SARPOM

 

I trenta ragazzi del campo “Anch’io sono la Protezione Civile” sono stati ospiti della raffineria per la visita e l’approfondimento sulle norme di sicurezza.

SARPOM sostiene

Anche quest’anno la SARPOM ha contribuito all’organizzazione di “Anch’io sono la Protezione Civile”, il Campo Scuola della Protezione Civile che nasce su iniziativa della sezione di Novara dell’Associazione Nazionale Alpini.  L’obiettivo è quello di diffondere fra i giovani l’abitudine a ragionare in termini di prevenzione e sicurezza, attraverso comportamenti rispettosi dell’ambiente e del vivere civile con particolare attenzione all’osservanza delle regole, alla comprensione dei limiti delle libertà individuali per il rispetto dei diritti altrui e alla responsabilizzazione che parte già dai piccoli impegni quotidiani.

Salvaguardia dell’ambiente, convivenza responsabile e promozione dell’informazione nel campo della sicurezza sono tutti temi pienamente condivisi e di grande importanza anche per la SARPOM che da anni collabora all’organizzazione dell’iniziativa attraverso un’erogazione liberale a sostegno del Campo Scuola e la gestione di una visita presso la propria raffineria.

Ieri, i 30 ragazzi del Campus sono stati infatti guidati alla scoperta della raffineria e delle sue attività svolte seguendo i più alti standard ambientali e di sicurezza. La visita all’impianto permette di avvicinare i giovani a una realtà di grande eccellenza presente sul territorio e costituisce un’ulteriore opportunità per approfondire il tema del rispetto ambientale e, in particolare, quello della sicurezza. Rappresenta pertanto un appuntamento ideale per l’iniziativa della Protezione Civile che “vuole far ragionare i ragazzi sui comportamenti corretti da tenere al fine di prevenire e ridurre i danni conseguenti a eventi avversi in ambito ordinario di emergenza: conoscere il territorio in cui si vive, imparare a rispettarlo, conoscere i rischi a cui siamo esposti; individuare i principi e i comportamenti corretti che portano alla prevenzione o alla riduzione dei rischi.”

Il sostegno a questa iniziativa testimonia ancora una volta l’impegno della SARPOM al dialogo con le nuove generazioni. Queste interazioni possono contribuire a migliorare la consapevolezza dei ragazzi su temi importanti come la prevenzione e la sicurezza, promuovere comportamenti più responsabili e tradursi in nuove chiavi di lettura per il futuro.

Giuseppe Buonerba - Direttore Raffineria SARPOM

Chiudere