Passa al contenuto principale
Ricerca

Novità

Venerdì, 14 febbraio 2014  

Sci-Tech Challenge: per avvicinare i giovani alla scienza e alla tecnologia

Sessanta studenti si confronteranno a Roma nella National Sci-Tech Challenge una sfida a squadre sul tema dell'energia.

  • Sci-Tech Challenge è l’iniziativa europea ideata da Junior Achievement ed ExxonMobil per stimolare l’interesse dei giovani in campo scientifico-tecnologico
  • 9 Licei Scientifici delle province di Milano, Novara, Roma, Savona e Siracusa partecipano al programma Sci-Tech Challenge 2013-2014
  • La squadra che si classificherà al primo posto della National Sci-Tech Challenge parteciperà alla sfida europea che, quest’anno, si terrà vicino Londra 

Roma, 14 febbraio 2014 - È giunto alla terza edizione il programma Sci-Tech Challenge (abbreviazione di Science and Technology Challenge), l’iniziativa a carattere europeo ideata da Junior Achievement ed ExxonMobil per promuovere e valorizzare tra i giovani l’importanza delle competenze nel campo della Scienza, della Tecnologia, dell’Ingegneria e della Matematica.

Cuore del programma è la National Sci-Tech Challenge che si svolgerà a Roma il 17 e 18 febbraio e nel corso della quale 12 squadre composte da 5 studenti ciascuna si affronteranno in una sfida che vedrà i ragazzi impegnati a identificare e sviluppare soluzioni innovative in risposta a un problema energetico sul quale saranno chiamati a cimentarsi. Gli elaborati dei team saranno poi valutati da una giuria di esperti composta da rappresentanti delle Istituzioni, del settore energetico, dell’università e della comunicazione.

Gli studenti che si sfideranno nella National Sci-Tech Challenge sono stati selezionati dai Licei Scientifici che partecipano all’edizione 2013-2014 del programma che ha coinvolto 24 classi:

  • Liceo Scientifico “Alessandro Antonelli” di Novara
  • Liceo Scientifico “Donato Bramante” di Magenta (MI)
  • Liceo Scientifico “Giordano Bruno” di Albenga (SV)
  • Liceo Scientifico "Stanislao Cannizzaro" di Roma
  • Liceo Scientifico “Orso Mario Corbino” di Siracusa
  • Liceo Scientifico “Orazio Grassi” di Savona
  • Liceo Scientifico “Mègara” di Augusta (SR)
  • Liceo Scientifico “Biagio Pascal” di Romentino (NO)
  • Liceo Scientifico “Evangelista Torricelli” di Roma

Dallo scorso novembre fino alla metà di gennaio, circa 550 studenti delle III classi hanno effettuato, prima, un quiz online sulle principali tematiche energetiche e, poi, seguito 2 ore di lezione in classe tenute da ingegneri della Esso Italiana e della SARPOM – società del gruppo ExxonMobil – che li hanno coinvolti in attività di analisi, ricerca, innovazione ed hanno condiviso con loro le proprie esperienze per avvicinarli al mondo dell’energia stimolando la loro curiosità e interesse.

Proprio questo è l’obiettivo che si pone il programma Sci-Tech Challenge che, grazie all’interazione con esperti d’azienda, offre agli studenti l’opportunità di conoscere meglio il settore energetico con l’obiettivo di incoraggiarli a considerare Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica come valide opzioni per il proprio percorso formativo e per una futura crescita professionale, aiutandoli a comprendere l’importanza di queste materie nello sviluppo di nuove opzioni per vincere le sfide energetiche del futuro.

La squadra che si classificherà al primo posto della National Sci-Tech Challenge parteciperà alla sfida europea che, quest’anno, si terrà vicino Londra dall’1 al 3 aprile 2014 e vedrà la presenza di studenti provenienti anche da Belgio, Russia, Francia, Norvegia, Paesi Bassi, Romania, Polonia e Regno Unito.

Chiudere