Passa al contenuto principale
Ricerca

Novità

Giovedì, 26 febbraio 2015  

È in arrivo la sfida nazionale di Sci-Tech Challenge: il programma didattico che promuove la conoscenza in campo scientifico-tecnologico

Sessanta studenti si confronteranno a Roma nella National Sci-Tech Challenge una sfida a squadre sul tema dell'energia.

  • Sci-Tech Challenge è l’iniziativa europea ideata da Junior Achievement ed ExxonMobil per stimolare l’interesse dei giovani in campo scientifico-tecnologico
  • 9 Licei Scientifici delle province di Milano, Novara, Roma, Savona e Siracusa partecipano al programma Sci-Tech Challenge 2014-2015
  • Il team vincitore della National Sci-Tech Challenge italiana parteciperà alla competizione europea, quest’anno in programma ad aprile a Bucarest

26 febbraio 2015 - Sci-Tech Challenge (abbreviazione di Science and Technology Challenge) è un’iniziativa a carattere europeo ideata da Junior Achievement ed ExxonMobil per promuovere e valorizzare l’importanza delle competenze nei campi di Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica in ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni.

Giunto in Italia alla sua quarta edizione, dove viene sviluppato da Esso Italiana e Junior Achievement Italia, il programma ha l’obiettivo di offrire agli studenti l’opportunità di conoscere meglio il mondo dell’energia coinvolgendoli in attività di analisi e creatività correlate a situazioni tipiche del settore. L’iniziativa mira a coinvolgere i giovani per avvicinarli alle materie scientifico-tecnologiche e invitarli a considerarle come valide opzioni per il proprio percorso formativo, aiutandoli a comprenderne l’importanza per vincere le sfide energetiche del futuro.

Proprio in questa ottica, dallo scorso novembre fino alla metà di gennaio, più di 550 studenti delle terze classi di 9 Licei Scientifici hanno partecipato a diverse iniziative nell’ambito del programma Sci-Tech Challenge. Ad un primo quiz online sulle principali tematiche energetiche ha fatto seguito una lezione di 2 ore tenuta da ingegneri della Esso Italiana e della SARPOM – società del gruppo ExxonMobil. In classe i ragazzi sono stati coinvolti non soltanto in attività di analisi, ricerca ed innovazione, ma hanno avuto anche modo di avvicinarsi al mondo dell’energia con curiosità ed interesse ascoltando le esperienze di studio e professionali raccontate loro da chi, ogni giorno, affronta sfide in campo energetico.

Cuore dell’iniziativa è la National Sci-Tech Challenge che si svolgerà a Roma il 3 e 4 marzo, nel corso della quale 12 team composti da 5 studenti ciascuno, selezionati dagli Istituti che hanno partecipato alle lezioni, si affronteranno in una sfida che vedrà i ragazzi impegnati a sviluppare una soluzione innovativa in risposta ad un quesito energetico. Ingegneri della Esso Italiana e della SARPOM saranno a disposizione degli studenti offrendo la propria consulenza per assistere gli studenti nella preparazione dei loro elaborati che saranno poi valutati da una giuria di esperti composta da rappresentanti delle Istituzioni, del settore energetico, della comunicazione e dell’istruzione.

Gli studenti che partecipano alla National Sci-Tech Challenge 2014-2015 provengono dai seguenti Licei Scientifici:

  • Liceo Scientifico “Alessandro Antonelli” di Novara
  • Liceo Scientifico “Donato Bramante” di Magenta (MI)
  • Liceo Scientifico “Giordano Bruno” di Albenga (SV)
  • Liceo Scientifico "Stanislao Cannizzaro" di Roma
  • Liceo Scientifico “Orso Mario Corbino” di Siracusa
  • Liceo Scientifico “Orazio Grassi” di Savona
  • Liceo Scientifico “Mègara” di Augusta (SR)
  • Liceo Scientifico “Biagio Pascal” di Romentino (NO)
  • Liceo Scientifico “Evangelista Torricelli” di Roma

Il team che si classificherà al primo posto della National Sci-Tech Challenge parteciperà alla sfida europea che, quest’anno, si terrà a Bucarest in aprile e vedrà la presenza di studenti provenienti anche da Belgio, Francia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Romania e Russia che lavoreranno in team internazionali composti, ciascuno, da studenti di diversi paesi.

Chiudere