Passa al contenuto principale
Ricerca

La Esso Italiana e l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia

A Dicembre 2013 la Esso Italiana e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia hanno dedicato ai piccoli ricoverati dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Palidoro e del Policlinico Agostino Gemelli di Roma "Un pieno di note", uno spettacolo a cura del Settore Education dell’Accademia realizzato anche grazie alla partecipazione dei giovani strumentisti della JuniOrchestra.

Roma, 12 Dicembre 2013 - Nei giorni scorsi la Esso Italiana e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia hanno dedicato ai piccoli ricoverati dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Palidoro e del Policlinico Agostino Gemelli di Roma, uno spettacolo a cura del Settore Education dell’Accademia realizzato anche grazie alla partecipazione dei giovani strumentisti della JuniOrchestra.

Abbiamo sviluppato quest’iniziativa con grandissimo entusiasmo perchè rappresenta una sintesi perfetta di due valori che da sempre sono un impegno della Esso Italiana: solidarietà e valorizzazione dei talenti” ha dichiarato Antonella Sopranzetti, Responsabile Comunicazione e Stampa della Esso Italiana. "Un pieno di note è il nostro augurio di Natale a tutti i bambini perché possano esaltare le proprie abilità, realizzare i propri sogni e nel loro futuro brilli sempre la stella della speranza.”

Per i piccoli spettatori, sotto il grande albero di Natale era nascosta la fiaba di un Tamburino che con un magico suono sconfigge la paura e la guerra tra i popoli.

Gli artisti e i musicisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia hanno eseguito i brani della tradizione popolare natalizia, coinvolgendo i bambini in un gioco che ha trasformato suonatori e pubblico in briganti e soldati, popolo e regnanti, tutti riuniti per festeggiare in modo speciale il Natale con i piccoli ricoverati.

Chiudere