Porte aperte della SARPOM alle classi della scuola media di Cerano

Inizia il nuovo programma di visite dedicato alle scuole del territorio per avvicinare i ragazzi ai temi dell’energia.

News

Porte aperte della SARPOM alle classi della scuola media di Cerano

Anche per il 2019 la SARPOM ha pianificato con le scuole del territorio un programma di visite alla raffineria per contribuire a soddisfare l’interesse dei giovani verso il mondo dell’energia.

Il primo incontro si è tenuto martedì 12 marzo con circa 40 ragazzi delle classi terza A e B della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Ramati di Cerano che sono stati ospiti dello stabilimento di San Martino di Trecate.

Alcuni dipendenti oggi in pensione ma con una decennale conoscenza dell’azienda, dell’Associazione “Ancora SARPOM”, li hanno accompagnati alla scoperta della complessa attività che si svolge all’interno della raffineria offrendo agli studenti un’ampia visione attraverso l’approfondimento di una serie di temi che vanno dalla lavorazione del greggio ai prodotti raffinati, dall’efficienza energetica all’ambiente e alla sicurezza. Dopo una breve pausa con merenda, spazio alle domande e a eventuali approfondimenti.

SARPOM è molto attiva nell’interazione con le nuove generazioni e in programmi che possano incuriosire i ragazzi e contribuire alla loro formazione. Le visite all’impianto costituiscono infatti un’opportunità per far conoscere anche ai più giovani una realtà importante del territorio che contribuisce ad assicurare l’approvvigionamento energetico nell’area della Pianura Padana. Quell’energia che è necessaria per le attività di tutti i giorni come viaggiare in macchina, aereo e nave, riscaldare case, scuole, ospedali, uffici, e per alimentare l’industria.

Questo dialogo con il mondo scolastico contribuisce anche ad avvicinare i ragazzi alla cultura della sicurezza e all’impegno di tutela dell’ambiente propri della SARPOM dove formazione e prevenzione sono da sempre una priorità. La sicurezza è infatti per noi un valore integrante che si traduce ogni giorno in un impegno di eccellenza nello svolgimento delle nostre attività salvaguardando le persone, le comunità e l’ambiente, in una sola parola: il futuro.

Giuseppe Buonerba

Direttore Raffineria SARPOM